Tutti gli avvocati del Giappone online. Il più grande portale giuridico avvocati.


“Il giappone è Tornato” - Internazionale per i Servizi di Risoluzione delle Controversie. Kluwer Arbitrato Blog


Il primo Ministro Shinzo Abe di sé è certamente posteriore - dopo aver guidato il Partito Liberal Democratico (LDP) per una quinta consecutiva rielezione nel mese di ottobreSe Abe resta in carica per altri tre anni, diventerà il più longevo primo ministro Giapponese dopo la seconda Guerra Mondiale. Anche se gli elettori probabilmente risposto in parte al suo governo che sostiene la linea dura politica di sicurezza, dato il recente sabre-rattling dalla Corea del Nord, gli elettori sembrano anche essere dando al governo il beneficio del dubbio sulla sua “Abenomics” politica economica. Introdotto dopo il LDP riacquistato potere nel, Abenomics coinvolge il tiro “tre frecce” - per la politica monetaria, di bilancio e di riforme strutturali - per cercare di rilanciare l'economia Giapponese al di fuori del suo letargo di prestazioni in quanto il “bubble economy”, scoppiata nel. Il contesto politico, e Abe ambizioso annuncio nel che “il Giappone è di nuovo sulla scena mondiale, alcuni LDP politici hanno recentemente proposto di migliorare il Giappone come hub regionale per la internazionale di servizi di risoluzione delle controversie. Su diciotto Maggio il Nikkei Asian Review ha annunciato: “il Giappone ad Aprire un Centro per il commercio Internazionale di Arbitrato. L'Ufficio di Gabinetto ha istituito un comitato interdipartimentale per indagare le opzioni in modo più dettagliato. Un giocatore chiave rimane METI La sua competenza spazia dai settori dove le imprese Giapponesi hanno una lunga diventare competitivi a livello globale (come ad esempio l'automotive e industria elettronica) per settori, dominato da piccole e medie imprese (Pmi).

Questi ultimi sono stati tradizionalmente più orientati al mercato interno, ma dal in poi sono sempre più impegnate in attività di export e anche gli investimenti all'estero.

METI ha sostenuto a lungo la JCAA, in particolare prevedendo un ex alti funzionari di servire come JCAA Presidente.

L'ultimo “discesa dal cielo” è il Signor Aoki, che ha avuto una carriera principalmente in METI e associati Agenzia per le PMI. Purtroppo, la JCAA ha in gran parte perso il boom arbitrato commerciale internazionale attraverso la più ampia regione dell'asia in particolare negli ultimi - anni. Nonostante le buone Regole (ultimo aggiornamento a fine), tassa di strutture e il personale, il JCAA ha attirato solo - nuovo caso di limatura di ogni anno, più di. Questo lavoro è molto basso rispetto alle controparti in Cina, Hong Kong, Singapore e anche di recente, Malesia e Corea. Il JCAA potrebbe guadagnare più massa critica e la visibilità se si è fusa con la Tokyo Arbitrato Marittimo Commissione, ma che ha una sua storia e la spedizione è sotto la giurisdizione del Ministero dei Trasporti. JCAA anche fatica a scrollarsi di dosso la reputazione all'estero come il Giappone-concentrato, che in parte riflette il fatto che quasi tutti i suoi casi, che coinvolgono almeno un Giapponese di partito, ma anche la natura di nomina dei Presidenti. Il risultato è che il JCAA perde credibilità per il Giapponese, Pmi e grandi aziende Giapponesi che cercano di includere nei contratti transfrontalieri come arbitrale in sede. Più in generale, il Giappone sta perdendo il potenziale per essere un neutro e geograficamente abbastanza comoda seduta in Asia per le controversie, per esempio tra le parti nelle Americhe e in Cina o lungo di quest'ultimo “Una Cintura, Una Strada”, l'iniziativa, e tra le parti del sud-est Asiatico e Asia Settentrionale del Giappone. Eppure il Giappone è stato veloce a ratificare la Convenzione di New York (nel), e ha implementato il Modello di Legge UNCITRAL (dal) per i voli nazionali e internazionali controversie.

I tribunali hanno interpretato i due strumenti in un pro-arbitrato spirito, come Nottage delineato con Tatsuya Nakamura nel e con Nobumichi Teramura nel loro capitolo Anselmo Gu (eds), Il Mondo in via di Sviluppo di Arbitrato (Hart, gennaio).

Quindi, Giappone può fare una rimonta, ora, nel mondo sempre più competitivo internazionale di servizi di risoluzione delle controversie. L'opportunità è ben la pena di prendere, nonostante il famigerato rischio averseness Giapponese politici. E questo sarà probabilmente il Giappone, ultima chance, soprattutto ora che la Corea di Arbitrato della Promozione dell'Industria di Legge in vigore dall'agosto del. Che statuto impegna il governo coreano per la pianificazione e il finanziamento di iniziative di là del suo di lunga data a supporto per la KCAB. La complessa storia istituzionale dietro JCAA suggerisce che la migliore opzione per il Giappone sarà una nuova organizzazione, che potrebbe essere chiamato il Tokyo Centro Internazionale per la Risoluzione delle Controversie. Questo sarebbe simile a Seoul Internazionale di Risoluzione delle Controversie Centro, stabilito con successo nel e, apparentemente, ora una fonte di ispirazione per il Giappone, ma con un forte sapore internazionale. Il Presidente della TCIDR deve avere ottima conoscenza della lingua inglese (sia come un madrelingua o altro), una reputazione in tutto il mondo e una vasta esperienza internazionale di risoluzione delle controversie (in termini di pratica e pubblicazioni), e di marketing acume (per promuovere il Giappone come un luogo di ritrovo internazionale per la risoluzione delle controversie di servizi in genere, anche se non coinvolge Giapponese parti).

Il TCIDR potrebbe anche avere un fondo internazionale di pensione (più vicino alla diversità evidente all'interno del SIAC Corte di Arbitrato), così come tra i non-Giapponese dipendenti e stagisti.

Il TCIDR promuovere e offrire servizi per le procedure arbitrali internazionali che già lo fanno (e sempre più) in Giappone sotto ICC, ICDR o di altre norme, come pure ad hoc arbitrati.

Ma può anche fornire il supporto per altri tipi di cross-border ADR, come di aggiudicazione (esperto di determinazione) in costruzione controversie. Il TCIDR potrebbe inoltre fornire un luogo per la mediazione, in particolare per brevi sessioni, in “sottogruppi” da un procedimento arbitrale in corso a Tokyo. Questi potrebbero essere guidato da mediatori nominati separatamente dagli arbitri, offrendo così una diversa opzione per il JCAA tradizionale Arb-Med pratica. Questi mini-mediazioni potrebbe anche essere condotta off-site, per esempio, nel centro di sede di università (come Keio Scuola di Legge) che promuovere attivamente orientato alla pratica di insegnamento e di apprendimento internazionale di risoluzione delle controversie. Questo consentirebbe di sostenere i costi per il governo Giapponese e di altri sponsor per TCIDR servizi e attività - forse il Giappone, l'Associazione degli Arbitri (JAA) e di avvocati. Comunque, commerciale affitti di proprietà e altri costi operativi in Tokyo ora sono molto ragionevoli da norme regionali. Il nuovo TCIDR saranno integrati dalla Japan International Mediation Center-Kyoto, che offrirà commerciali internazionali, servizi di mediazione inizio già nel. L'idea per JIMC-Kyoto è venuto da controversie avvocati a Tokyo e Osaka che aveva un ambiente tranquillo, nella vecchia capitale, con la sua bellezza naturale e l'architettura tradizionale Giapponese, potrebbe essere favorevole all'amichevole insediamenti. JIMC-Kyoto vi offrono vari servizi tra cui la nomina di mediatori, di sostegno ad hoc, mediazioni, e l'amministrazione di mediazioni secondo le regole attualmente in fase di redazione da parte del comitato organizzatore. Gestito dalla JAA e Doshisha University, a mantenere un segretariato Doshisha campus nel centro di Kyoto. Doshisha offre anche strutture fisiche per mediazioni, tra cui camere per il parti di mediazione e di camere con cabine di interpretazione.

JIMC-Kyoto si propone di essere una vera istituzione internazionale.

Mentre la corte annessa di mediazione e ADR in Giappone tende a seguire un più approccio valutativo (rispetto per esempio in Australia), JIMC-Kyoto non precludono un particolare tipo di mediazione, ma piuttosto lasciare i mediatori e le parti di determinare la metodologia più appropriata. Per questo scopo, il comitato organizzatore è la compilazione di un pannello di mediatori internazionali di cui approcci di elaborazione, valutazione e o tra. Singapore International Mediation Center, con il suo pannello di mediatori internazionali, consulenza JIMC-Kyoto sulla composizione di questo pannello. JIMC-Kyoto e della SIMC (hanno anche fatto dei piani per collaborare e di formazione per mediatori e promozione di eventi. Il Centro di potenziale è sostenuta come UNCITRAL del Gruppo di Lavoro II progredisce verso uno strumento per l'esecuzione di commerciale internazionale accordi risultanti dalla mediazione. Un altro giocatore chiave nel successo di promuovere queste iniziative per riposizionare il Giappone come hub regionale internazionale di servizi per la risoluzione sarà il Ministero di Giustizia. Il suo Contenzioso Ufficio di presidenza è stato ampliato negli ultimi anni, in parte per rispondere di più e sempre più complessi nazionali cause legali che coinvolgono il governo Giapponese, ma anche l'aggiunta di un “contenzioso internazionale” unità di supporto per assistere il Ministero degli Esteri. Una delle unità di punta per essere meglio preparati per qualsiasi investor-state dispute settlement pretendiamo che potrebbe essere intentata contro il Giappone, in mezzo a proliferare trattati di investimento e lentamente aumentando di IDE in entrata. Si può ottenere questo in parte da diventare più familiarità con e solidale di arbitrato commerciale internazionale e processi di mediazione. Inoltre, il Contenzioso Ufficio, come pure altre parti del Ministero della Giustizia, di coinvolgere soprattutto in legge i progetti di riforma che ancora dipendono significativamente elite-track giudici di carriera che si è distaccato dal Sommo Corte del Segretariato Generale. Se il Ministero non può sviluppare un ruolo più attivo nella promozione internazionale di servizi di risoluzione delle controversie, questo può causare un Giapponese giudici, a parlare di più pubblicamente sui vantaggi di ADR, anche in sedi internazionali. Finora, questo non avviene quasi mai Per contro, i giudici, in particolare dai paesi del common law, all'interno della regione Asia-Pacifico, spesso, promuovere attivamente i loro paesi d'origine, come auspicabile sedi internazionali, servizi di risoluzione delle controversie. Per assicurarsi di non perdere gli aggiornamenti regolari dal Kluwer Arbitrato Blog, si prega di iscriversi qui.